La vita religiosa nel chiostro: significato e missione


Se ti stai chiedendo quale sia il senso della vita claustrale, possiamo risponderti così...


Siamo le Sorelle Carmelitane di Sutri; apparteniamo all'Ordine dei Fratelli della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo, comunemente denominato Ordine Carmelitano.

Ti possiamo fornire alcune notizie sulla vita claustrale, sulla nostra Famiglia religiosa, sulla nostra peculiarità come Monache e come piccola comunità "sutrina".

La nostra vita vuole essere un rendimento di grazie a Dio, un canto di lode e di gioia, di donne libere che ricevono continuamente il dono che Dio fa di se stesso a tutte e a ciascuna... 

In queste pagine potrai trovare in sintesi una descrizione della nostra identità così come è presentata nell'Istruzione sulla vita contemplativa e la clausura delle monache, Verbi Sponsa; ogni famiglia religiosa attinge alla propria Regola e alle proprie Costituzioni ciò che riguarda il suo specifico carisma, e ad esse  troverai un breve riferimento; in ultimo, una descrizione del nostro quotidiano e delle tradizioni che abbiamo accolto come preziosa eredità.  


La clausura è un mezzo ascetico che favorisce la vita integralmente ordinata alla contemplazione. E' un segno della custodia santa di Dio per la sua creatura ed è forma singolare di appartenenza a Lui solo. La contemplativa claustrale adempie in sommo grado al primo comandamento del Signore: « Amerai il Signore Dio tuo con tutto il cuore, con tutta la tua anima, con tutte le tue forze, con tutta la tua mente » (Lc 10, 27), facendone il senso pieno della sua vita e amando in Dio tutti i fratelli e le sorelle. Ella tende alla perfezione della carità scegliendo Dio come « l'unico necessario » (cf. Lc 10, 42), amandolo esclusivamente come il Tutto di tutte le cose, compiendo con incondizionato amore per Lui, nello spirito di rinuncia proposto dal Vangelo (cf. Mt 13, 45; Lc 9, 23), il sacrificio di ogni bene, ossia « rendendo sacro » a Dio solo ogni bene, perché Lui solo dimori nel silenzio claustrale riempiendolo con la sua Parola e la sua Presenza. Il monastero, situato in luogo appartato o nel cuore della città, con la sua particolare struttura architettonica, ha appunto lo scopo di creare uno spazio di separazione, di solitudine e di silenzio, dove poter cercare Dio più liberamente.                                          


La monaca è messa nella condizione di liberarsi da ogni attaccamento che possa distrarla, interiormente ed esteriormente; tutto è ricondotto all'essenziale, perché possa raccogliersi dalle cose esterne nell'intimità, impegnarsi a purificare il cuore e la mente mediante un serio cammino di preghiera, di rinuncia, di vita fraterna, di ascolto della Parola di Dio, di esercizio delle virtù teologali; fede, speranza e carità.


CHI DIVENTA ASSOLUTA PROPRIETA’ DI DIO DIVENTA DONO DI DIO A TUTTI. L’ESISTENZA DELLE MONACHE, INTERAMENTE DONATE AL SERVIZIO DELLA LODE DIVINA NELLA PIENA GRATUITA’, PROCLAMA E DIFFONDE PER SE STESSA IL PRIMATO DI DIO E LA TRASCENDENZA DELLA PERSONA UMANA CREATA A SUA IMMAGINE E SOMIGLIANZA. E' UN RICHIAMO PER TUTTI A “QUELLA CELLA DEL CUORE DOVE CIASCUNO E' CHIAMATO A VIVERE L'UNIONE CON IL SIGNORE”.


Le monache sanno di aver ricevuto un dono grande per un atto di misericordia del Signore e si impegnano a corrispondere a   tale grazia alla quale lasciano gradualmente spazio nel loro cammino di crescita e di scoperta del piano di Dio sulla loro persona e della missione particolare affidata ad ogni comunità. Sono figura visibile di ciò che sarà in futuro; tutti infatti contempleranno il volto del Signore senza avere necessità di altro, in un’eterna felicità.


I monasteri possono, nella misura e secondo le modalità che convengono al proprio spirito e alla tradizione della propria famiglia religiosa, accogliere quanti desiderano attingere alla loro esperienza spirituale e partecipare alla preghiera della comunità, mantenendo la separazione materiale che richiama il significato della vita contemplativa e una custodia delle sue esigenze. Con un animo libero e accogliente, con la tenerezza di Cristo le monache portano in cuore le sofferenze e le ansie di quanti ricorrono al loro aiuto e di tutti gli uomini. Solidali con le vicende della Chiesa, collaborano spiritualmente all’edificazione del Regno di Cristo perché Dio sia tutto in tutti. 


La disciplina della clausura costituisce un dono perché tutela il carisma fondazionale dei monasteri. Le monache carmelitane, per esempio, hanno una clausura papale, che è segno, protezione e forma della vita integralmente contemplativa. La separazione attraverso muro e grata, è un mezzo di valore, ma non il fine che è sempre e solo l’unione con Dio unico Signore della vita. 


Se per motivi di salute, di carità verso sorelle ammalate, di impegni civili, di incontri formativi con altri membri dell’Ordine le claustrali superano la grata, non è mitigato il rigore della clausura papale. Ordinariamente è conveniente la separazione che non è mai barriera alla comunicazione più vera e fruttuosa. La clausura papale esclude compiti esterni e diretti di apostolato e la partecipazione fisica ad eventi e ministeri della comunità ecclesiale. La concessione di entrare e di uscire dalla clausura, richiede sempre una causa giusta, dettata cioè da vera necessità delle singole monache o del monastero.


La Parola di Dio, della Tradizione dei Padri, dei documenti del Magistero, della liturgia, della spiritualità e della teologia sono oggetto di studio e di meditazione.


Le monache di clausura, per la loro specifica chiamata all'unione con Dio nella contemplazione, mediante la preghiera, in modo particolare con la celebrazione della liturgia, e la loro quotidiana offerta,  intercedono per tutto il popolo di Dio e si uniscono al rendimento di grazie di Gesù Cristo al Padre (cf. 2 Cor 1, 20; Ef 5, 19-20).


La comunità claustrale può essere un' ottima scuola di vita fraterna, espressione di autentica comunione e forza che attrae alla comunione. In spirito di comunione, le monache condividono la grazia della stessa vocazione con i membri della propria comunità, aiutandosi reciprocamente per camminare insieme e progredire insieme, concordi e unanimi, verso il Signore. Con i monasteri dello stesso Ordine le monache condividono l'impegno di crescere nella fedeltà al carisma specifico e al proprio patrimonio spirituale, collaborando, se necessario, nei modi previsti dalle Costituzioni.  


Se desideri approfondire questo tema sulla missione della vita claustrale carmelitana, porci domande o avere un confronto di idee e riflessioni, scrivici all'e-mail: carmelo.s.concezione@gmail.com

Newsletter
Privacy Policy

La presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione dei siti Internet, di secondo e terzo livello, di proprietà del Monastero SS.ma Concezione, in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti/visitatori che li consultano. carmelitane.org tratta tutti i dati personali degli utenti/visitatori dei servizi offerti, nel pieno rispetto di quanto previsto dalla normativa nazionale italiana in materia di privacy e, in particolare del D. Lgs. 196/2003. Ove l'accesso a particolari servizi venga subordinato alla registrazione previa comunicazione di dati personali, viene fornita un'informativa specifica al momento della sottoscrizione dei servizi stessi. L'acquisizione dei dati, che possono essere richiesti, è il presupposto indispensabile per accedere ai servizi offerti sul sito. http://www.e-webbest.blogspot.com conserva i dati tecnici relativi alle connessioni (log) per consentire i controlli di sicurezza richiesti dalla Legge e al fine di migliorare la qualità dei servizi offerti e personalizzarli in relazione alle esigenze degli utenti/visitatori. I dati inseriti, se non diversamente indicato, non possono essere utilizzati per inviare periodicamente messaggi di posta elettronica contenenti pubblicità, materiale promozionale, iniziative promozionali. I dati personali, raccolti e conservati in banche dati di http://www.e-webbest.blogspot.com, sono trattati da collaboratori del titolare del trattamento in qualità di incaricati. Non sono oggetto di diffusione o comunicazione a Terzi, se non nei casi previsti dalla informativa e/o dalla Legge e, comunque, con le modalità da questa consentite. carmelitane.org provvede, in conformità con le vigenti disposizioni di legge in materia, alla registrazione dei file di log. Tali dati non consentono un'identificazione dell'utente se non in seguito ad una serie di operazioni di elaborazione e interconnessione, e necessariamente attraverso dati forniti da altri provider. Operazioni che potranno essere effettuate esclusivamente su richiesta delle competenti Autorità Giudiziarie, a ciò autorizzate da espresse disposizioni di legge atte a prevenire e/o reprimere i reati. Sul sito web carmelitane.org, sono utilizzati dei marcatori temporanei (cookie) che permettono di accedere al sito più velocemente. Per cookie si intende il dato informativo, attivo per la durata della connessione, che viene trasmesso da carmelitane.org al computer dell'utente al fine di permettere una rapida identificazione. L'utente può disattivare i cookie modificando le ipostazioni del browser, si avverte che tale disattivazione potrà rallentare o impedire l'accesso a tutto o parte del sito. L'invio da parte degli utenti/visitatori di propri dati personali per accedere a determinati servizi, ovvero per effettuare richieste in posta elettronica, comporta l'acquisizione da parte di carmelitane.org dell'indirizzo del mittente e/o di altri eventuali dati personali, tali dati verranno trattati esclusivamente per rispondere alla richiesta, ovvero per la fornitura del servizio, e verranno comunicati a terzi solo nel caso in cui sia necessario per ottemperare alle richieste degli utenti/visitatori stessi. Il trattamento viene effettuato attraverso strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per i quali i dati sono stati raccolti e, comunque, in conformità alle disposizioni normative vigenti in materia. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. carmelitane.org non può farsi carico della responsabilità di qualsiasi accesso non autorizzato né dello smarrimento delle informazioni personali al di fuori del proprio controllo. Il titolare del trattamento dei dati è Monastero SS.ma Concezione, Via Garibaldi, 1, Sutri 01015 (VT) che potrà utilizzare i dati per tutte le finalità individuate nell'informativa specifica fornita in occasione della sottoscrizione dei vari servizi. Gli utenti/visitatori hanno facoltà di esercitare i diritti previsti dall'art. 7 del D. Lgs. 196/03. In ogni momento, inoltre, esercitando il diritto di recesso da tutti i servizi sottoscritti, è possibile chiedere la cancellazione totale dei dati forniti. Art. 7. Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: dell'origine dei dati personali; delle finalità e modalità del trattamento; della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2; dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati. L'interessato ha diritto di ottenere: l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.